FONDO ABISSALE

ORIGINARIONULLA

La pienezza del potere è il nulla originario che evidenzia la totalità del mondo in quanto lo mantiene in potenza, sospeso. Heidegger ripropone così anche nel corso universitario del 1935 di Friburgo, utilizzando altri termini, il mistero che dietro il proprio velo non ha il nulla da mostrare, ma tutto ha già ospitato.

Continue reading

SER-OBJETO NÃO PARA-MIM E SIM PARA-ELE

EGOALTER

No intuito de vencer o último obstáculo do solipsismo, Sartre coloca que a objetidade não pode projetar ou criar a alteridade. De fato, se eu sou objeto não o sou por mim e para mim. É o Outro que me constitui como objeto para ele mesmo. Por isso, o meu ser-objeto não serve de conceito regulador ou constitutivo para os conhecimentos que eu possa ter a meu respeito.

Continue reading

L’ALLEVAMENTO DEL POPOLO ELETTO

VERSO

Nietzsche crede dunque alla possibilità e alla capacità dell‟uomo di cambiare se stesso e di rieducare i propri istinti, dopo aver adottato nuovi giudizi di valore, ma crede anche che questa volontà non può spingersi fino al cambiamento di tutto il nostro essere, perché la trasformazione dello spirito non può far diventare l‟individuo quello che non è.
Così, alle tre figure del cammello, del leone e del fanciullo corrispondono le tre caste in cui Platone suddivide la socie-tà ideale, la casta dei produttori, quella dei guerrieri e quel-la dei filosofi, tre tipi diversi di uomini per tre diversi compiti, che formano quello che Nietzsche chiama il popolo eletto, il popolo che vuole tramontare e che darà a tutta l‟umanità un nuovo mattino.

Continue reading

LA VOLONTÀ COME VOLONTÀ DI POTENZA

UROBURO

Per N. la volontà non è altro che volontà di potenza, e la potenza non è altro che l’essenza della volontà. La volontà di potenza è allora volontà di volontà, cioè volere è volere se stesso.

Continue reading

OVERCOMING METAPHYSICS

DESTROYER

Still on the “destruction of ancient ontology”, Heidegger writes in The End of Philosophy that metaphysics is something to be overcome.Heidegger argues that metaphysics has been the ground of misunderstanding by preventing access in experience to the essence of Being.

Continue reading

L’ETERNO RITORNO DELL’UGUALE E LA VOLONTÀ DI POTENZA

UROBURO F

Se pensiamo la filosofia di Nietzsche all’interno del progetto-guida della metafisica occidentale, ne riconosciamo l’aspetto necessario e definitivo, che emerge soprattutto nella connessione della dottrina dell’eterno ritorno dell’uguale, con il pensiero fondamentale della volontà di potenza. La determinazione di tale connessione, che fa apparire questa filosofia come la posizione storica finale della metafisica, richiede la seguente articolazione:

Continue reading

L’ORIGINARIO NULLA

ORIGINARIONULLA
Heidegger, riprendendo la lezione di Hegel dalla Scienza della logica, rimarca che l’origine sta preventivamente in questo immediato apparire di essere e nulla, che non è ancora lo svelamento dell’ente a partire dal nulla, non è ancora il porsi della differenza ontologica. L’essere, scrive Hegel, «il puro essere, — senza nessun’altra determinazione. Nella sua indeterminata immediatezza […] è simile soltanto a se stesso, ed anche non dissimile di fronte ad altro; non ha alcuna diversità né dentro di sé, né all’esterno. […]

Continue reading

DOMESTICACIÓN O CRÍA

IPERHOMBRE

El Superhombre, como hemos visto, no es el término de una larga marcha de la humanidad. Designa más bien al vacío en el que estaremos seguros de no dejarnos pillar [piéger] por palabras como «humanidad», lentamente impregnadas de la decadencia occidental. Vivir bajo el horizonte de lo superhumano, es, por lo menos, tratar de eliminar las falsas evidencias de una cultura que no puede ser, cada vez más, otra cosa que sinónimo de domesticación, y cuya salvaguarda, piensa Nietzsche, es el objetivo común de todas las corrientes de «ideas modernas».

Continue reading

Page 3 of 18
1 2 3 4 5 18