SUGLI ATTENTATI TERRORISTICI IN EUROPA (SETTEMBRE-OTTOBRE-NOVEMBRE 2020)

http://terrorismoegoarca.torpress2sarn7xw.onion/2020/11/04/sugli-attentati-terroristici-in-europa-settembre-ottobre-novembre-2020/

Testo di approfondimento sul TERRORISMO jihadista, nell’era della pandemia Covid-19. Come possono i gruppi misantropici terroristi apprendere dalla forza istintiva? Per l’espansione del Terrorismo Indiscriminato! Contro la censura umanista!

Nota: ritorniamo dopo un periodo offline/online e di decisi attacchi di declassamento della rete. Tramite la pagina di login di Altervista che passava da HTTPS a HTTP in maniera inaspettata.

È di stamattina la notizia dell’attentato terroristico di matrice jihadista nella tranquilla capitale dell’Austria, Vienna [1], con un enorme shock da parte della società e dei cittadini. Questo attentato indiscriminato ha lasciato per terra 4 morti con 17 feriti gravi. Ritorniamo sul terrorismo per specificare del perché, questa della seconda ondata di covid-19, ha quella importanza non solo strategica ma attitudinale, che ha portato proprio in questo periodo questo attacco (in Austria iniziava proprio oggi 3 Novembre il lockdown). Ricordiamo che qua non siamo in continenti come l’America Latina o l’Asia, dove la violenza è diffusa come l’aria che si respira; è che appunto è di primaria importanza che questo virus della società, abbiamo tirato fuori un archetipo della violenza terroristica, proprio in Europa, senza un nesso casuale ma è un segno, che i prossimi anni siano quelli dove si svilupperà la violenza terrorista, è che per noi, la matrice è quella attuale, la pandemia! È la società cadrà nel magma indistinto del caos! Andiamo su questo controcorrente, saremo disprezzati, ma non ci importa!

Ripercorriamo la sequenza di quello che è successo per poi fare una breve tesi:“Francia nel caos”: il 25 settembre vicino al ex sede di Charlie Hebdo [2], Alì H, insieme a un altro complice attaccano a colpi di mannaia dei passanti, ferendone due. Dopo questo attentato, il 16 Ottobre [3], Abdoullakh Abuyezidvich Anzorov, con un lungo coltello da cucina attacca e decapita un professore, per le vignette di “Charlie Hebdo”, mostrate dal professore ai suoi studenti. Il Terrorista viene ucciso, dopo aver tentato di colpire con colpi di arma da fuoco la polizia che lo inseguiva. Notiamo anche qua che stava per scattare il giorno dopo il “coprifuoco” (per arginare l’ondata epidemica). Non si ferma questa ondata di terrore jihadista, il 29 Ottobre Brahim Aoussaoui [4], entra nella basilica di Notre-Dame a Nizza 3 persone vengono uccise, e la Procura antiterrorismo francese apre un’indagine per “omicidi e tentati omicidi in connessione con un’impresa terroristica” e “associazione terroristica criminale”. Lo stesso giorno ad Avignone[5] un uomo armato di coltello viene ucciso dalla polizia. Il 31 Ottobre nel centro di Lione [6] un prete ortodosso di 52 anni, rimane ferito con due spari all’addome con un uomo, non identificato che viene arrestato. Infine è di ieri l’attentato indiscriminato eseguito a Vienna..da quello che si legge alcuni attentati sono di matrice jihadista, altri no…

Nostra breve tesi: gli attentatori di matrice jihadista attaccano la “società occidentale”, e i motivi sono innumerevoli, noi siamo per l’attacco alla “società umana”, e di questo abbiamo già scritto molto. La nostra breve tesi non è questo, ma il portare in luce come negli attentatori jihadisti (ma non solo), in questi individui, emerga un archetipo, una forma primordiale o primigenia, che erompe e sparge terrore e sangue. Gli attentati che hanno promosso questi individui non sono solo basati su una “causa ed effetto”, ma sull’archetipo della violenza primigenia che dopo che emerge, spazza via tutto. È una forza istintiva, che coinvolge anima e sangue, è che vuole colpire in maniera efferata, che seconda la visione, in primis, occidentale, è il caos fatto azione.

Ma quello che ci preme dire, è che quello che ci lascia “sorpresi”, non è l’uso di un arma diversa rispetto a un altra, ma la forza che ricerca la morte. I nostri gruppi terroristici misantropici, sono indietro in questo, anche per poca esperienza, lo ammettiamo direttamente, perché non abbiamo ancora quel input di attentare sapendo di morire. O più precisamente, andando alla ricerca dell’attentare per la morte, attentando non, pur sapendo di poter morire, ma di voler attentare per la morte, e morendo noi stessi. Questi ultimi attentati, questi individui di matrice jihadista, anche con uno spartiacque tra noi e loro, ci stupiscono, di come attentando vanno alla ricerca costante della morte, cose che noi cresciuti in occidente (volendo generalizzare), non abbiamo nel sangue totalmente o parzialmente. Gli attentatori jihadisti, sviluppando questa forza istintiva hanno in pochi mesi creato terrore e caos in un Europa assopita dall’emergenza covid-19.

Schizo, con la collaborazione di Uomo-Mostro e con l’affinità di Abisso Nichilista

Autunno della nuova ondata epidemica…

[1] https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/11/03/attentato-a-vienna-sparatorie-in-sei-zone-della-citta-un-killer-ucciso-almeno-un-altro-e-in-fuga-kurz-terrorismo-con-organizzazione-professionale-la-diretta/5989170/

[2]https://www.gazzettadiparma.it/italiamondo/2020/09/25/news/parigi_attacco_vicino_all_ex_sede_di_charlie_hebdo_quattro_accoltellati-4264385/

[3] https://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Francia-decapitato-un-professore-vicino-Parigi-aveva-mostrato-in-classe-vignette-su-Maometto-a038ab93-d4ac-4656-94a1-2dbae6796d45.html

[4] https://www.ilsole24ore.com/art/nizza-attentato-terroristico-cattedrale-notre-dame-3-morti-ADIUWzy

[5]https://www.ilmessaggero.it/mondo/francia_attentato_avignone_allah_akbar_nizza_ultim_ora_news-5553695.html

[6] https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/10/31/lione-prete-ortodosso-ferito-da-colpi-di-arma-da-fuoco-laggressore-e-in-fuga/5986923/