BOMBA IN UNA SCUOLA A DIAMANTE (ESEMPIO DI LUPI SOLITARI TERRORISTI)

Un lettore affine, in maniera solerte, visto l’articolo pubblicato da “Terrorismo Egoarca: “Fare una bomba nella cucina di tua madre”: La comunicazione tecnica-tattica jihadista e la pratica quotidiana del cucinare/fare esplosivi– ci ha mandato un tipico attentato da lupi solitari Terroristi, che come si legge, non ha che fare per nulla, o solo, con l’estremismo islamico, ma che più che altro con una diretta Misantropia. L’attentato in questione, eseguito in quel della “ridente” cittadina di Diamante (Calabria), con materiali semplici, avrebbe potuto far crollare una parte dell’edificio…ed è tutto dire.

Ghen/Abisso Nichilista

Hanno piazzato un ordigno rudimentale “micidiale” all’interno del bar della scuola che avevano frequentato dopo che il gestore aveva denunciato il furto di un portafogli avvenuto nel 2014. I presunti autori, due ventenni ex studenti dell’istituto, sono stati arrestati e posti ai domiciliari dai carabinieri della Compagnia di Scalea.

L’esplosione, avvenuta il 10 dicembre scorso nel bar dell’istituto tecnico per geometri e ragionieri Giovanni Paolo II di Diamante, ha provocato l’incendio del locale, ma secondo gli artificieri avrebbe potuto provocare il crollo di una parte della palazzina. L’ordigno era stato realizzato collegando un congegno di innesco artigianale con una bombola del gas.

La deflagrazione, però, è avvenuta prima che l’ambiente fosse saturo di gas provocando, quindi, “solo” l’incendio del locale. Altrimenti, è stata la conclusione degli artificieri, la palazzina sarebbe crollata. I due ventenni sono stati posti ai domiciliari in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Paola con l’accusa di fabbricazione e porto di ordigno esplosivo micidiale e disastro doloso in concorso. All’origine del gesto, secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri della Compagnia di Scalea e di quelli della caserma di Diamante, la denuncia contro ignoti presentata dal gestore del bar per un furto di cui, secondo gli investigatori, i due giovani sarebbero stati, “verosimilmente”, gli autori.

image_pdfScaricare PDFimage_printStampare testo
(Visited 25 times, 1 visits today)