IL VELENO ASTRATTO

VELENO

 

 

 

 

 

È  IMPORTANTE CHE ANCHE I NOSTRI MALI VAGHI, LE NOSTRE INQUIETUDINI DIFFUSE, CHE DEGENERANO IN FISIOLOGIA, SIANO RICONDOTTI, CON UN PROCEDIMENTO INVERSO, ALLE MANOVRE DELL’INTELLIGENZA.

 

SE SI INNALZASSE LA NOIA – PERCEZIONE TAUTOLOGICA DEL MONDO, TETRO GIÀ DEDUTTIVA, SE LE SI OFFRISSE LA TENTAZIONE DI UNA PRESTIGIOSA STERILITÀ?

 

QUANDO NON SI APPOGGIA A UN ORDINE SUPERIORE, L’ANIMA SPROFONDA NELLA CARNE – E LA FISIOLOGIA DIVENTA L’ULTIMA PAROLA DEI NOSTRI EBETISMI FILOSOFICI.

 

CONVERTIRE I VELENI IMMEDIATI IN VALORI DI SCAMBIO INTELLETTUALE, PROMUOVERE ALLA FUNZIONE DI STRUMENTO LA CORRUZIONE EVIDENTE, OPPURE SERVIRSI DI NORME PER COPRIRE L’IMPURITÀ DI OGNI SENTIMENTO E DI OGNI SENSAZIONE, TUTTO CIÒ CHE È UNA RICERCA DI ELEGANZA NECESSARIA ALLO SPIRITO, IN CONFRONTO AL QUALE L’ANIMA – QUESTA IENA PATETICA – È SOLTANTO PROFONDA E SINISTRA.

 

LO SPIRITO IN SÉ PUÒ ESSERE SOLTANTO SUPERFICIALE, DATO CHE LA SUA NATURA SI PREOCCUPA UNICAMENTE DELLA SISTEMAZIONE DEGLI AVVENIMENTI CONCETTUALI E NON DELLE LORO IMPLICAZIONI NELLE SFERE CHE ESSI SIGNIFICANO.

I NOSTRI STATI GLI INTERESSANO UNICAMENTE NELLA MISURA IN CUI SONO TRASFERIILI. COSÌ LA MALINCONIA EMANA DAI NOSTRI VISCERI E RAGGIUNGE IL VUOTO COSMICO; MA LO SPIRITO LO ADOTTA SOLTANTO EPURATA DA CIÒ CHE LA COLLEGA ALLA FRAGILITÀ DEI SENSI; ESSO LA INTERPRETA; AFFINATA, DIVIENE PUNTO DI VISTA: MALINCONIA CATEGORIALE.

 

LA TEORIA FIUTA E CAPTA I NOSTRI VELENI; E LI RENDE MENO NOCIVI. È UNA DEGRADAZIONE DALL’ALTO, POICHÈ LO SPIRITO – AMANTE DELLE VERTIGINI PURE – È NEMICO DELLE INTENSITÀ.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

image_pdfScaricare PDFimage_printStampare testo
(Visited 43 times, 1 visits today)