SCOMPOSIZIONE ESPLOSIVA

http://nechayevshchinaedz.altervista.org/descomposicion-explosiva/

Processo in cui una miscela esplosiva o un esplosivo viene trasformato da uno stato solido a uno stato gassoso in frazioni di secondo, generando calore o alta pressione. Le scomposizioni esplosive deflagrano o esplodono con una detonazione.

a) deflagrazione: scomposizione di miscele esplosive a basso rischio di esplosione che, infiammandosi, emettono calore, luce e gas se vengono prodotti all’aperto. Se la deflagrazione avviene in un contenitore ermetico e resistente, si verifica un’esplosione.

b) esplosione: rilascio improvviso di gas che provoca luce, calore e un’onda d’urto che viene utilizzata per raggiungere la distruzione di un bersaglio o per dare l’impeto a un proiettile.

c) detonazione: azione che avvia la scomposizione esplosiva garantendo una grande pressione o calore che consente l’avvio dell’esplosivo.

ESEMPI, TIPI, O IN QUALUNQUE MODO VUOI CHIAMARLI DI SCOMPOSIZIONI ESPLOSIVE

POLVERE DA SPARO:

La preparazione è di facile utilizzo, abbiamo solo bisogno di tempo, desiderio, ordine e pulizia. Compriamo o recuperiamo da un super, dai vivai o negozi di ferramenta, carbone, zolfo e nitrato o sali di potassio, a seconda del luogo di una mappa in cui ti trovi.

Maciniamo il carbone in un frullatore o se ci si trova in luoghi privi di energia (un campo a caso, un fiume, una tenda) si può prendere un jeans, tagliare la parte che copre la gamba, introdurre il carbone, chiudere le estremità e colpire forte con una pietra, un combo, con il martello, ecc. , fino a quando non si ottiene una polvere che si può usare con un setaccio (una polvere più fine). Puoi anche usare un macinino per caffè o mais.

COME SETACCIARE:

Con velo italiano per tende o serigrafia, collant, ecc., Con il sarandeo (agita il contenuto da sinistra a destra e da destra a sinistra) otterrai una polvere finissima.

Questo processo è lo stesso per il salnitro o nitrato di potassio. Lo zolfo è sempre disponibile in polvere.

DOPO LA PESATURA E IL MESCOLAMENTO IN QUESTE PROPORZIONI:

POLVERE NERA: 25% carbonio | 25% di zolfo | salnitro al 150% o nitrato di potassio = 200 grammi.

POLVERE DA MINA: carbone 18% | 20% di zolfo | salnitro al 62% o nitrato di potassio = 100 grammi.

POLVERE DA CACCIA: carbone 11% | 9% di zolfo | salnitro all’80% o nitrato di potassio = 100 grammi.

POLVERE BIANCA: salnitro al 70% o nitrato di potassio | 15% di zolfo e sostituiamo il carbone con fiori di zucchero o impalpabili al 15% = 100 grammi. E Boom!

TUPAC AMARU O CARAMELLO:

La preparazione è la più facile da produrre e facile da usare. Maciniamo il salnitro o nitrato di potassio in un frullatore, un miscelatore, un mortaio o macinino, nella maniera più sottile possibile. La finezza renderà più facile l’ignizione. Mescoliamo con zucchero di canna impalpabile in queste proporzioni: salnitro al 50% o nitrato di potassio e 50% di fiore di zucchero impalpabile o in parti uguali con tazze, cucchiai, ecc. Tutto questo deve essere fatto a fuoco basso. Quando si riscalda il salnitro o il nitrato di potassio, deve essere fatto raffreddare prima di aggiungere il fiore di zucchero o impalpabile perché si corre il rischio di ferirsi (prendere fuoco).

Otterrai una miscela marrone o caramello che si indurirà. Pronto all’uso Boom!

NAPALM FATTO A CASA:

Per produrlo sono necessari popeye, gringo o sapone bianco. Può essere utilizzato in due modi:

1. Sciogliere il sapone o i saponi da utilizzare a “bagnomaria”, lasciare raffreddare e prima che si indurisca aggiungere alla preparazione benzina o nafta e plumavit, isolapol o telgopor macinato. Otterrai una pasta dura e gelatinosa pronta per essere accesa.

2. Un’altra forma di preparazione è aggiungere alla benzina o alla nafta, plumavit, aislapol o telgopor macinati successivamente per ottenere la consistenza di uno yogurt e aggiungere pezzi di sapone fino a gelatinizzare, pronti all’uso.

R4:

È una delle miscele più difficili da realizzare (ma una delle più distruttive) perché uno dei suoi componenti può essere ottenuto solo con un permesso ed è il nitrato di ammonio, usato come fertilizzante per la terra. È prodotto industrialmente o è possibile produrlo con molta conoscenza della chimica.

Gli altri elementi per la produzione della R4 sono la polvere di alluminio che può essere ottenuta nelle librerie e nei supermercati.

Puoi anche ordinarlo come brillantina, brillantina d’argento o brina.

L’ultimo componente è chiamato “pez de castilla” che è si può liberamente acquistare nei negozi di ferramenta.

FORMA DI FABRICAZIONE:

Macinare il nitrato di ammonio nel frullatore o nel miscelatore, asciugarlo (quando è liquefatto, assorbe l’umidità) a fuoco basso in una padella con un tostapane sotto, mescolando con un cucchiaio di legno. Una volta asciutto, filtrare e mescolare con la polvere di alluminio e il “pez de castilla” nelle seguenti proporzioni:

880 gr di nitrato di ammonio | Polvere di alluminio al 50% | 50% di “pez de castilla”: 1 chilo di R4.

Può essere usato come rinforzo per l’esplosivo principale, contenitore di polvere da sparo,TNT, ecc. Qui il suo uso è più complesso.

Per questo, è fondamentale il “confinamento” della carica esplosiva, in un confinamento resistente. Questo è la struttura che consente all’esplosivo di “bruciare” completamente e produrre una bella esplosione.

È possibile utilizzare estintori, tubi di gas, tubi in cartone rigido (di quelli utilizzati per i rotoli di tessuto), ecc. Riempi l’estintore o il tubo completamente con R4, se hai bisogno di aggiungere polvere nera, polvere bianca, l’importante è che non ci sia spazio.

Per l’ignizione è necessario utilizzare da 2 a 3 detonatori pirotecnici o elettrici che gli diano la forza necessaria per la scomposizione esplosiva.

(Visited 118 times, 1 visits today)