FRAMMENTI DI VIAGGIO D’UN SORDOMUTO IN APNEA V

APNEAS
5. La mia anima. I sentieri dell’anima sono lastricati di polvere. I labirinti della nostra parte di notte che ci portiamo dentro non hanno uno specchio. Il mondo ammutolisce in una inestricabile selva di pensieri che ci imprigionano alla ragione. Assurdo, ma questa è la mia anima, colma di tesori che nemmeno io conosco.

Continue reading

FRAMMENTI DI VIAGGIO D’UN SORDOMUTO IN APNEA IV

APNEAS

4. La mia opinione è che siamo soli, benché non possediamo nessuna prova in contrario. E tutto quel che sappiamo di noi, degli altri e di ciò che ci circonda non sono che pure metafore, allegorie simboliche di cui esteriormente ci serviamo per strappare al silenzio della nostra propria ed insuperabile solitudine ciò che ci portiamo dentro, e a cui ritorniamo sempre.

Continue reading

FRAMMENTI DI VIAGGIO D’UN SORDOMUTO IN APNEA III

APNEAS

3. L’inclinazione a pasticciare, riordinare o meglio falsificare il proprio passato, è una delle caratteristiche umane più comuni, che ci sono date di poter scorgere tanto in noi che negli altri. Questo avviene ogni qual volta cessa un’esperienza con le persone che fino a quel momento hanno costituito parte importante della nostra vita.

Continue reading

FRAMMENTI DI VIAGGIO D’UN SORDOMUTO IN APNEA II

APNEAS

 

2. C’è qualcosa di lacerante nella fine di una esperienza! E spesso è molto dolorosa! A volte, è una sofferenza lancinante, grida e angoscia! Per quanto insignificante possa essere stata nell’apparire agli altri, è per noi come se all’improvviso tutto il nostro universo di relazioni ha cessato di esistere!

Continue reading

FRAMMENTI DI VIAGGIO D’UN SORDOMUTO IN APNEA

APNEAS

1. L’uomo desidera in cuor suo poter contemplare il proprio fuoco domestico e crogiolarsi nel suo tepore. Quando gli capita di scorgersi ad ascoltare i suoni della notte, diventa teso come un gatto. Aspetta impaziente che la luce del nuovo giorno lo strappi alla sua angoscia, e se non fosse così, sarebbe incapace di accettare la propria isola per quella che è, anzi gli parrebbe la più terribile e insopportabile delle prigioni. E a patto che ignori può essere felice, in misura che sa, tutto ciò lo rattrista.

Continue reading

DAI FRAMMENTI DI UN SORDOMUTO IN APNEA

APNEAS

 

 

 

 

 

 

La coscienza è un torchio,
più si allarga
più comprime
più strizza
il nostro Io
che gronda sangue
dal suo frantoio,

Continue reading