L’ANTI STIRNER

STIRNER 1

 

 

 

 

 

 

Il libro di Max Stirner »L’Unico e la sua proprietà« è un prodotto della filosofia dei giovani hegeliani del “Vormärz” tedesco. L’opera uscì alla fine del 1844 e consiste in gran parte nella polemica contro i due critici di Hegel dell’epoca, Ludwig Feuerbach e Bruno Bauer. Essa contiene però chiaramente anche una sostanza filosofica, tale da superare i tempi. 

Continue reading

L’ANTIUMANISMO E IL POTERE DELL’UNICO

Stirner_Der_Einzige_und_sein_Eigentum_djvu

 

 

 

 

 

 

Il prologo della prima parte de L’unico e la sua proprietà  (1845),intitolata L’uomo  , situa la polemica antiumanista di Stirner all’in-terno del dibattito teorico della sinistra hegeliana. 

La proclama-zione dell’uomo come «essere supremo» da parte di Feuerbach e la scoperta annunciata da Bruno Bauer dell’uomo come ulti-ma verità sono indicati come gli antecedenti più immediati di una critica che intendeva confrontarsi peraltro anche con una tradizione di pensiero più antica.

Continue reading

ETHICAL TRANSVALUATION AND CONSEQUENTIALISM

TRANVALUATION

 

 

 

 

 

 

 

 

As secularized accounts of morality’s social origins, the theories of Italian Renaissance political thinker Niccolo Machiavelli and the 19th century German continental philosopher Friedrich Nietzsche call for a transvaluation of morality. 

If we analyze their systems of thought through the distorting, reductive lens of conventional modern connotations, we see the repugnancy of Nietzsche’s sexism or anti-Semitism or the cold, calculating, seemingly self-interested tactics of Machiavelli; as a consequence, we fail to delve deeper into the complexity of these works. 

This dismissive approach needs to be unlearned and replaced with a more detailed examination of how these figures redefine the notions of good and evil as the foundations of their philosophy and political theory, respectively.

Continue reading

IL PROBLEMA DELLA MATERIA

hartmann

 

 

 

 

Hartmann, che ritiene con la prima e la seconda parte della sua opera di avere sufficientemente provato l’esistenza dell’inconscio e di averne chiarito la natura, nella terza e conclusiva parte procede a sviluppare sistematicamente la sua metafisica, con l’intenzione di mostrare la possibilità di dar ragione anche dei principali problemi metafisici nei termini della teoria dell’inconscio. 

  Continue reading

ATTENTATO AL CRISTIANESIMO

ANTICRISTO1

 

 

 

 

 

 

L’Anticristo é il testo con cui Nietzsche si scaglia apertamente contro il Cristianesimo, colpevole di rendere e mantenere ignoranti le persone e di aver causato nella storia milioni di vittime.

  Continue reading

L’ONTOLOGIA E IL CONCETTO DI VOLONTÀ/FORZA

BAHNSEN

 

 

 

 

 

Bahnsen chiama la sua filosofia « realdialettica », e la definisce « scienza della contraddizione reale ». In effetti il concetto di contraddizione si trova al centro della filosofia di Bahnsen, ragion per cui sembre-rebbe conveniente chiarire anzitutto il significato (o i significati) di questo concetto.

Continue reading

LA RIVOLTA ESISTENZIALE

STIRNER 6

 

 

 

 

 

 

4. D’altra parte, sembra che Stirner faccia di tutto per coprire la dimensione filosofica del suo individualismo anarchico, cosic-ché il concetto di individuo o di singolo inteso come unico si trova per lo più esposto a riflessioni ambigue. 

  Continue reading

“STIRNER” DELIGHTED IN HIS CONSTRUCTION

stirner 7

 

 

 

 

 

 

We now find ourselves again exactly where we were on page 19 in connection with the youth, who became the man, and on page 90 in connection with the Mongoloid Caucasian, who was transformed into the Caucasian Caucasian and “found himself”. 

Continue reading

THE NEGATIVE OF HAPPINESS

THE NEGATIVE ONTOLOGY OF HAPPINESS

 

 

 

 

 

 

 

IN ONE OF HIS MOST ILLUMINATING OBSERVATIONS ON HUMAN EXISTENCE, ARTHUR SCHOPENHAUER MADE THE CASE THAT THERE IS NO SUCH THING AS A “POSITIVE” HAPPINESS, OR, TO PUT IT ANOTHER WAY, THAT HAPPINESS IS SOMETHING THAT EXISTS, IN ITSELF, WITH DEFINITIVE CHARACTERISTICS OR QUALITIES. RATHER, HAPPINESS IS NEGATIVE, DEFINED BY THE ABSENCE OF SUFFERING, PAIN, AND DESPAIR. SUCH A POSITION IS CRITICAL TO SCHOPENHAUER’S PHILOSOPHICAL PESSIMISM.

  Continue reading

HUMANITY – THE NEW SUPREME BEING:HUMANE LIBERALISM

stirner 7

 

 

 

 

 

Humane liberalism is the label Stirner gives to the humanism or “critical philosophy” of thinkers like Feuerbach and Bruno and Edgar Bauer. In the progression of modernist or l iberal thought, Stirner identifies humane l iberalism or “criticism” as the “highest presupposition,” or the apex and most advanced, predictable outcome of modernism.

Continue reading

Page 61 of 63
1 59 60 61 62 63